Marketing Agile, Cos’è e Perché Usarlo

Probabilmente hai già sentito parlare dello sviluppo agile per software e applicazioni web, più recente, invece, è il concetto di marketing agile.

Che cos’è il Marketing Agile?

Il marketing agile nasce dall’applicazione della metodologia Agile alle tecniche di marketing tradizionali, in modo da poter andare incontro alle esigenze di un mercato che richiede degli aggiustamenti sempre più frequenti e rapidi.

Google, Bing, Facebook e molti altri aggiornano i loro servizi diverse volte nello stesso anno. Per questo motivo è necessario poter adattare la propria strategia di marketing in tempi rapidi.

Google, per esempio, rilascia diversi aggiornamenti del proprio algoritmo di ricerca in un anno. Se non si è pronti a modificare la propria strategia SEO in tempi rapidi si rischia di perdere diverso traffico.

Nonostante non ci sia (per il momento) un manifesto che lo definisca, ci sono 6 valori generalmente condivisi, suggeriti anche da uno dei leader nel marketing agile, Jim Ewel.

 

1) Non redigere piani a lungo termine ma rispondi ai cambiamenti

Pianifica a Breve Termine

Un tipico approcio delle agenzie di marketing è quello di redigere, a inizio della campagna, un lungo piano annuale per poter arrivare ai risultati desiderati. Se però nel corso dell’anno le variabili in gioco cambiano, ecco che il piano salta e bisogna rifare tutto da capo.

Il marketing agile affronta questa problematica con dei piani ad una cadenza molto più breve (massimo un quadrimestre).

In questo modo potrai tenere traccia dei tuoi risultati e adattare la tua strategia giorno dopo giorno ai cambiamenti.

 

2) Testare ripetutamente piccole strategie

In parte è una conseguenza del punto 1.

Le strategie nel marketing agile vengono testate ripetutamente. Non si fa affidamento a grandi strategie che necessitano molto tempo in fase di impostazione ma che poi, sostanzialmente, vengono poco curate.

Al loro posto, si effettuano dei cicli in cui si provano delle “mini-strategie”, delle porzioni di una strategia più grande.

Scegli quale testare, la testi per un periodo di tempo utile a capirne il funzionamento, misuri i risultati e a quel punto decidi se la strategia funziona e, quindi, se deve essere applicata. Se non ne sei soddisfatto puoi cambiare dei parametri o scartarla e passare alla mini-strategia successiva.

 

3) Fidarsi dei test e dei dati, non delle opinioni

Fidati dei Dati non delle Opinioni

I dati sono gli indicatori più importanti per valutare le proprie strategie.

Il marketing agile lascia da parte le opinioni delle persone più pagate (così dette HiPPO), perché il mercato si evolve rapidamente e ciò che era vero ieri, può non essere vero oggi. Al contempo ogni nicchia di mercato può avere delle peculiarità, per cui una strategia risulta più efficace che in altre nicchie.

Solo con l’analisi dei dati si può trovare la “via giusta” e continuare a migliorare il proprio rendimento.

 

4) Differenziare la campagna in piccoli esperimenti

Conduci Piccoli Esperimenti di Marketing

Uno dei principi base degli investimenti è di differenziarli il più possibile. Se uno dovesse andare male, avrai sempre gli altri come cuscinetto.

Così anche per la tua strategia di marketing. Concentrati sulla tua strategia principale o collaudata, ma continua a testare nuovi elementi che puoi implementare o versioni differenti della tua strategia per affinarla.

Quanto tempo e quante risorse dedicare a ciascun esperimento dovrai valutarlo nel corso della campagna, concentrando comunque la maggior parte degli sforzi sulla strategia che già produce risultati.

 

5) Privilegiare la comunicazione marketing individuale

Troppo spesso i metodi tradizionali di marketing prevedono una comunicazione standardizzata lanciata su diversi canali. Le persone alla lunga ne diventano insensibili.

Fondamentale diventa, quindi, instaurare un rapporto più diretto con l’interlocutore in modo da offrire un valore reale.

 

6) Collaborazione tra reparti

Vista la frequenza dei test e delle analisi da fare, i diversi reparti di un’azienda si trovano a comunicare molto di più l’uno con l’altro e, quindi, sarà necessario facilitare e dare tutti gli strumenti ai team per cooperare nella maniera più efficiente.

Per fare un esempio, il reparto vendite dovrà costantemente comunicare i propri risultati con gli analisti per poter modificare in tempi rapidi le strategie.

 

Come funziona il Marketing Agile?

I principi di funzionamento del marketing agile sono molto simili a quelli dello sviluppo web agile.

Siccome la tematica è molto vasta e sono presenti diverse “correnti”, miglioramenti e piccole modifiche, presenterò solamente il meccanismo più basilare.

Di seguito un breve video (in inglese) tratto dalla Scrum Alliance che ne illustra il funzionamento:

Tutto nasce dal concetto di Sprint, che rappresenta il periodo di tempo in cui un certo lavoro deve essere completato e pronto per essere rilasciato. Il primo passo è, quindi, definire lo Sprint, quanto tempo dedicargli e con che lavoro iniziare.

Una volta definito, si passa al metodo Scrum, ogni giorno si organizza un meeting per capire cosa si è fatto, cosa si deve fare e quali possono essere eventuali problemi da risolvere.

Questo processo si ripete fino a quando non si è esaurito tutto il lavoro dello Sprint (di conseguenza nelle tempistiche previste dallo Sprint).

Terminata quest’altra fase, si passa ad un report della fase di Sprint per analizzare il lavoro finito e in seguito ad una fase di revisione dello sprint per capire cosa non ha funzionato durante lo Sprint e cosa può essere migliorato.

Terminato il ciclo, si inizia nuovamente con un nuovo sprint.

 

I vantaggi del Marketing Agile

Sono diversi i vantaggi derivanti dall’utilizzo del marketing agile nelle tue strategie.

I 5 principali sono:

1) Rapida risposta ai cambiamenti del mercato

Essenzialmente il termine agile va a definire proprio questo.

L’idea di lavorare continuamente su piccole parti della nostra strategia di marketing per poterla adattare ai nuovi input che il mondo esterno ci offre.

Il superamento di idee e schemi fissi, per seguire la rapidità di cambiamento del mondo online.

2) Produttività

Fare report continui della propria attività e confrontarsi quotidianamente su quanto ha funzionato e quanto no, porta a diminuire i tempi morti del lavoro.

La tua produttività incrementerà perché non lascerai spazio a inefficienze e mancanza di comunicazione.

3) Cooperazione

La comunicazione tra reparti diversi risulterà in un miglioramento della cooperazione del team, necessaria per ottenere dei risultati con qualunque metodologia Agile.

4) Riduzione dei rischi

Adattare il tuo progetto di marketing giorno dopo giorno e suddividerlo in piccoli test separati diminuirà eventuali rischi derivanti dal cambiamento delle condizioni.

Sarai sempre pronto ad affrontare e sfruttare tutti i cambiamenti e non sarai colto di sorpresa.

5) Miglior servizio ai clienti

Anche i tuoi clienti noteranno gli effetti dell’approcio agile.

Sia dai risultati che da un approcio molto più trasparente e comunicativo.

 

L’articolo è una semplice introduzione al concetto innovativo di marketing agile che è ancora agli albori e necessiterà del tempo prima di poter essere definito esattamente.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *